Lo sportello telematico unificato del Comune di Cologno Monzese

 

Per avere supporto informatico nella presentazione di una pratica è necessario aprire una richiesta di supporto tecnico dal sito www.globogis.it/supporto SPECIFICANDO CHE TRATTASI DI ISTANZA RIVOLTA AL COMUNE DI COLOGNO MONZESE. Non saranno prese in carico richieste di supporto consulenziale o legale.

Con lo sportello telematico puoi presentare online tutte le pratiche della pubblica amministrazione a qualunque ora del giorno, senza recarti personalmente presso gli uffici dell’ente.

La pratica presentata attraverso lo sportello telematico, infatti, sostituisce completamente quella in formato cartaceo, perché rispetta i dettami del Codice dell’Amministrazione Digitale.

Lo sportello telematico ti permette di:

  • consultare tutte le informazioni e le norme necessarie per presentare la pratica
  • compilare e firmare in modo guidato i moduli digitali
  • controllare ogni fase dello stato di avanzamento del procedimento.

Da oggi si riducono così i tuoi tempi di attesta e la pubblica amministrazione migliora il lavoro dei suoi uffici.

Lo sportello telematico è lo strumento che attua il Piano di informatizzazione, introdotto dal Decreto Legge del 24/06/2014, n. 90 e obbligatorio per tutte le pubbliche amministrazioni.

 

ATTENZIONE

 

Si informa la cittadinanza ed i professionisti operanti sul territorio che, in conseguenza dell’adozione della variante generale al vigente Piano di Governo del Territorio (PGT), avvenuta con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 58 del 18/11/2019, l’attività edilizia sul territorio comunale è sottoposta alle misure di salvaguardia ai senti delle seguenti disposizioni legislative:

 

Art. 12 commi 3 e 4 del D.P.R. n. 380 del 06/06/2001 e s.m.i.

3. In caso di contrasto dell’intervento oggetto della domanda di permesso di costruire con le previsioni di strumenti urbanistici adottati, è sospesa ogni determinazione in ordine alla domanda. La misura di salvaguardia non ha efficacia decorsi tre anni dalla data di adozione dello strumento urbanistico, ovvero cinque anni nell’ipotesi in cui lo strumento urbanistico sia stato sottoposto all’amministrazione competente all’approvazione entro un anno dalla conclusione della fase di pubblicazione.

4. A richiesta del sindaco, e per lo stesso periodo, il presidente della giunta regionale, con provvedimento motivato da notificare all'interessato, può ordinare la sospensione di interventi di trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio che siano tali da compromettere o rendere più onerosa l'attuazione degli strumenti urbanistici.

 

Art.13 comma 12 della Legge Regionale n. 12 del 11/03/2005 e s.m.i.

12. Nel periodo intercorrente tra l’adozione e la pubblicazione dell’avviso di approvazione degli atti di PGT si applicano le misure di salvaguardia in relazione a interventi, oggetto di domanda di permesso di costruire, ovvero di denuncia di inizio attività, che risultino in contrasto con le previsioni degli atti medesimi.

 

Pe la consultazione della documentazione adottata cliccare qui